design

interior-design-bagno-1 Iara Kilaris / homify.it

Interior Design: idee per la sala da bagno!

Posted by in design

C’era una volta, ormai tanto tempo fa, un articolo scritto di getto sull’interior design, nato dalla passione che ho per i colori e per le board di Pinterest e – ovviamente – per l’arredo. All’epoca, teorizzavo sul ruolo dei colori, ovvero sulla convinzione che ci sia una psicologia dietro alle diverse tonalità che sono in grado di influenzare il nostro umore o almeno l’atmosfera che ci circonda. (altro…)

Volevo una casetta piccolina in Canadà, con vasche, pesciolini e tanti fiori di lillà!

Posted by in decor, design, lifestyle

Da piccola mi immaginavo che da grande avrei avuto una di quelle case Mulino Bianco circondate da fiori, piante, farfalle e portici di legno dipinto di bianco. Insomma, quello che oggi chiamano Shabby Chic e che negli anni ’90 chiamavamo “casetta in Canadà“. Il centro tavola pieno di lavanda, pareti dipinte con colori pastello, divani paffuti morbidi e coperte a scacchi per proteggersi dal freddo davanti al camino con una cioccolata calda.  Oggi, se ripenso a quella immagine romantica e decisamente rupestre, mi vengono i brividi. Io, che se vedo un insetto volante mi nascondo sotto il letto e se sento la parola “topo” salto sopra una sedia, io che non riesco a stare senza rumore e le case in legno mi fanno venire l’ansia. In pratica lo stereotipo di quella che i contadini indicherebbero – con disprezzo – “una di città“.

La passione – forse trasmessa da qualche gene di mammArchitetto, chissà – per l’interior design però non mi è passata e continuo giornalmente a fantasticare su case e appartamenti che vorrei. In tutti i miei sogni, però, ce ne è uno ricorrente: quello di avere una casa colorata. Non tutta colorata stile Teletubbies, per carità, ma piena di pareti colorate sì. Un esempio? Stanze completamente neutre ad eccezione di una parete, totalmente colorata. E così l’arredamento: bianco, con accenti in risalto qui e là. Un sogno.

Pareti colorate in casa (altro…)

Festa d’autunno… virtuale!

Posted by in design, lifestyle

Quanto io ami la stagione autunnale, e più in generale le stagioni fredde, penso si sia capito (altrimenti, potreste sempre rileggervi il mio post sulla stagione del fare!). Quanto mi piacerebbe organizzare eventi, feste, iniziative, ecc, se non si è capito ve lo dico ora: impazzirei di gioia! Non avendo una villa stile film americani, non essendo una patita di Halloween e quindi non avendo scuse per organizzare una festa in questo periodo, mi accontento di rubare con gli occhi tutte le immagini di Pinterest e di alcuni blog stranieri che mi riscaldano il cuore. E così oggi, in questa giornata in cui – finalmente – sembra essere arrivato il freddo anche in una città come Roma, vi cuccate questa mia festa d’autunno virtuale, per dare l’ispirazioni a voi che avrete la possibilità di organizzarne una! E ovviamente… invitate chi volete! :-)

http://blog.sweettablechicago.com/2010/08/autumn-party-planning-ideas-part-1.html


Partiamo dalle decorazioni. Ovviamente, trattandosi di una festa d’autunno, la palette dei colori sarà quella che ritroviamo in questo periodo per le nostre strade, e quindi il marrone degli alberi spogli, il giallo e il rosso delle foglie che cadono e il verde di quelle ancora in vita, l’arancione delle zucche e personalmente vedo bene anche il bianco, per spezzare i colori e, perché no, per riprendere la neve che comincerà a scendere. 

Prima cosa da fare, quindi, sarà andare nel parco più vicino a raccogliere bacche e foglie cadute, ma anche rametti, pigne e ghiande. Ecco qualche idea per realizzare dei centro tavola e dei festoni!

Qui ad esempio potreste prendere dei vasetti quadrati, e dentro inserire un vasetto più piccolo per mettere in acqua dei fiori, in modo tale da non farli appassire. Decorare a piacimento con tutto ciò che esce fuori dalla vostra gita al parco :-)

http://www.thethriftycrafter.com/2009/11/09/fall-in-love-with-fall/

Questa invece è una delle mie idee preferite: delle semplici candele in un vasetto trasparente creeranno una atmosfera suggestiva con una foglia legata intorno!

http://marleyandlockyer.blogspot.it/2009/11/simple-things-are-best.html

Vogliamo parlare di questo? Semplicissimo e d’effetto!



http://www.susanbranch.com/
Ma non sarebbe una vera festa d’autunno senza un menù a tema! Via a posate di legno (le ho viste oggi da Eataly!), bastoncini di cannella, mele, zucche e marmellate!!

Se volete provare a fare delle mele stregate, provate questa ricetta di Giallo Zafferano!

http://www.bhg.com/recipes/drinks/seasonal/11-fall-drink-recipes/#page=3
Che ne pensate? Organizzerete la vostra festa d’autunno? :-)

The Big Chair Project – Jamie Oliver colpisce ancora

Posted by in design, lifestyle

Se siete amanti della cucina, o se avete visitato l’Inghilterra negli ultimi anni, conoscerete senza dubbio il rinomato chef Jamie Oliver, famoso per le sue catene di ristoranti, i suoi programmi televisivi, e soprattutto la sua costante lotta contro il cibo spazzatura nelle scuole. 

Quest’anno Jamie è partito con una nuova iniziativa, “The Big Chair Project“, un progetto che si inserisce in un calendario più ampio di eventi che vedono come obiettivo principale la raccolta fondi per finanziare le prossime attività dell’associazione “Better Food Foundation“, nata nel 2002 grazie ad Oliver e che, a Novembre, festeggerà i suoi primi 10 anni di vita. 


L’iniziativa, che ha coinvolto 20 artisti nella reinterpretazione della classica e iconica “Ant Chair” dell’azienda Fritz Hansen, che ha collaborato regalando le sedie necessarie alla realizzazione del progetto, mira a raccogliere circa 400.000 sterline. Per farlo, le sedie saranno vendute all’asta l’11 ottobre 2012, ad eccezione di 6 opere che verranno regalate a 6 fortunati vincitori. Attraverso il sito internet, e a fronte di una donazione di 5 sterline, infatti, è possibile partecipare a una grande lotteria che vede in palio alcune delle opere del “The Big Chair Project”. 
[N.B.: lotteria aperta ai soli residenti del Regno Unito]

Qualora siate di passaggio a Londra, comunque, tutte le sedie sono attualmente in mostra nella sede della Fritz Hansen al centro della città (13, Margaret Street), sede aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 18.30 (domenica fino alle 17). 

Io mi sono innamorata di queste tre sopra: la “Hipstamatic Chair”, con diverse stampe in bianco e nero come fosse un collage, la “Burberry Stud”, tra l’altro in piena tendenza borchie, e la “Truly Scrumptious” con le forchette colorate… 

e voi: quale preferite?

Installazioni artistiche: Happy Rainbow!

Posted by in design, lifestyle

Lo scorso 22 luglio (mentre io festeggiavo il mio compleanno, ndr), apriva ad Hong Kong la prima mostra del collettivo Friends With You (FWY). Si tratta di una delle installazioni artistiche più colorate che io abbia probabilmente mai visto: “Happy Rainbow” ha infatti l’obiettivo di regalare ai suoi visitatori un nuovo sguardo con cui osservare il mondo, uno sguardo coloratissimo come un arcobaleno.

installazioni artistiche di design a Hong Kong

Un’esposizione che vuole distinguersi dalle tante altre installazioni artistiche: 16 pezzi studiati appositamente per un coinvolgimento a 360° del visitatore. Sculture gonfiabili, di vetro, di resina o di peluche per rendere l’esperienza unica e divertente agli ospiti di tutte le età.


installazioni artistiche di design a Hong Kong

Il collettivo è stato fondato nel 2002 dalla collaborazione artistica di Samuel Borkson e Arturo Sandoval III e si pone l’obiettivo di “spread the message of Magic, Luck, and Friendship around the world“. Proprio per questo, quindi, i due hanno voluto  ricreare con le proprie opere una sorta di tempio moderno che permetta di viaggiare dentro la propria anima, ovviamente divertendosi. 

installazioni artistiche di design a Hong Kong colorate
Con le sue installazioni artistiche, Friends with you ha ottenuto il riconoscimento ufficiale e internazionale di pioniere dell’arte esperienziale. FWY infatti afferma: “Giocando con le installazioni artistiche si puòessere trasportati in un mondo colorato, magico, con personaggi allegri e tanti nuovi amici.”

installazioni artistiche di design a Hong Kong in cina
Un vero e proprio viaggio tra le opere per ritrovare il proprio spirito allegro e riempirsi di felicità!!

Dalle foto che potete vedere, sono stati creati diversi bozzetti su carta che corrispondono alle opere di design, tutte davvero ben riuscite!


Che ne pensate? E chissà che con questa voglia di trasmettere al mondo un nuovo modo di pensare non riescano ad arrivare anche da queste parti: un po’ di allegria e soprattutto ottimismo non ci farebbero male!!

P.S.: avete in programma un viaggio in Cina? Ecco l’indirizzo: Grand Central Plaza – Hong Kong, ingresso a pagamento e ricavato donato in beneficenza! 

Idee per arredare un monolocale: arriva Olioboard!

Posted by in design, digital, lifestyle

Ultimamente mi è capitato di andare a cercare numerose idee per arredare un monolocale. No, non per me –  ahimè - però essendo una appassionata di interior design mi sono offerta di andata a cercare diverse soluzioni per distribuire al meglio gli spazi in una casa in cui lo spazio è decisamente poco.

foto ispirazione per arredare un monolocale


E così ho scoperto un fantastico sito, stile Polyvore, dedicato invece che alle fashion victim, alle appassionate di interior design come me. Sto parlando di Olioboard, che, nonostante il nome che ricorda una bruschetta, è dedicato alla raccolta di board d’arredo create grazie a un database più o meno infinito di prodotti.

il sito olioboard permette di creare immagini d'arredamento
Dai, non ci credo che non avete mai disegnato la vostra casa dei sogni nè che non avete mai passato pomeriggi a progettare appartamenti su The Sims. Ecco, questo è il momento della vostra rivincita: non era uno stupido passatempo, ma ora addirittura ci mettono su un “social” con tanto di contest, votazioni e premi!!

il claim del sito è provarlo prima di comprarlo: prova gli oggetti nella tua stanza virtuale prima di acquistarli

Quindi, che l’arredo sia la vostra passione o siate alla ricerca di idee per arredare un monolocale, questo è il sito giusto: i prodotti scelti per creare le tavole, infatti, sono quasi tutti collegati ai relativi siti internet per permetterne l’acquisto direttamente e, qualora non ci sia il vostro complemento d’arredo preferito, sarà possibile caricarlo direttamente tra i vostri oggetti. 
per trovare idee per arredare un monolocale olioboard può essere molto utile
Il claim recita proprio “Provalo prima di comprarlo” e infatti non è una cattiva idea quella di creare le tavole più simili alla propria casa per poter così aggiungere o eliminare mobili e accessori, soprattutto per una casa ancora da arredare, come la situazione in cui mi sono trovata io. 

Ecco le tavole che ho selezionato io per le idee per arredare un monolocale! Che ne pensate?

gioca a fare l'interior design e a trovare idee per arredare un monolocalecon olioboard puoi creare le tue tavole personalizzate per l'arredo