project

Capodanno all’insegna del DIY Fashion

Posted by in diy, project

Praticamente un anno fa, ricominciavo a scrivere sul blog. Figo! Vabbè, sono in fissa con il tempo che scorre, le date, i giorni e le ricorrenze. Non fateci caso! Comunque, come un anno fa proponevo un po’ di DIY fashion legati all’ultimo dell’anno, anche quest’anno voglio ripetere il post con nuove idee e nuovi tutorial: se infatti una delle domande più odiate in questo periodo è “cosa fai a Capodanno?”, sono sicura che per le donzelle un’altra domanda poco amata è proprio quella del “che ti metti a Capodanno?“. E visto che comprare abiti a 5 giorni dai saldi mi è sempre sembrata una follia, sfoderate le vostre capacità acquisite davanti ad Art Attack e fatevi sotto. In alternativa potete sempre legare a una sedia la mamma, la nonna, o la zia di turno per costringerle a cucirvi da brave topoline di Cenerentola un vestito per l’ultimo dell’anno.

1) immancabile oro, sempre, ad ogni Capodanno, non importa di quale anno. E allora, per restare al passo con i tempi e non indossare la classica gonna oro che forse non ha più neanche la mia più eccentrica prozia, ci viene incontro A pair and a Spare, con un DIY Fashion ispirato ai cari e vecchi amici Dolce&Gabbana.


 2) e che ti ci metti sopra alla gonna? Ma una bella blousetta, magari anche quella tagliuzzata a dovere e rigorosamente DIY. Io mi sono innamorata di questa, “firmata” Freshly Given!

3) non chiedetemi perchè, ma comincio a stravedere per roba pelosetta. Dai maglioni ai vestiti, a questo punto. E così eccovi un bel tutorial per arrotolarvi in piume e pellicciotti anche a San Silvestro, grazie a Love Maegan!


4) le classiche decoltè vi hanno un po’ annoiato, ma sono talmente comode che non avete nessuna intenzione di abbandonarle e comprare il nuovo tacco 12 che sarete costrette a togliervi a metà serata? Invece di deliziarci dei vostri piedini nudi, aggiornatevi le scarpe: Bloomspot lo fa con delle clip dalle forme più strane! Per altre idee, invece, vi consiglio di tornare a guardare uno dei miei vecchi post dedicati alle scarpe diy: vecchi, ma sempre validissimi!!!

5) e se volete mettere proprio anche la ciliegina sulla torta, perchè non ostentare un po’ anche la vostra testolina da reginetta, con un cerchietto impreziosito da perline e gingilli? Anche qui a dare l’ispirazione sono i Dolcegabbanini, e a realizzare il DIY fashion è il blog Fashion Attack!


E se ancora non avete trovato l’idea giusta per voi… la mia rubrica dedicata al Fashion Diy è sempre qui! ;-)

Regali di Natale handmade

Posted by in diy, project

Ci siamo, il Natale è ormai tra noi. Eppure, qualcosa mi dice che c’è ancora qualcuno che non ha finito i regali, e che oggi si ritroverà a correre come un pazzo a destra e a sinistra alla ricerca degli ultimi pacchetti. Per aiutarvi, allora, ho deciso di scrivervi un’idea per un piccolo pensierino. Io l’ho realizzata per delle amiche, alle quali avevo voglia di fare qualcosa di diverso e soprattutto (almeno in parte) handmade

Ecco allora lo Sweet Xmas Kit: ovvero, un regalo all’insegna del simbolo più dolce dell’inverno. La cioccolata calda!!! Ho cercato 5 piccole bottigliette per tutto il mondo del web, per poi trovarle in un fornitissimo negozio di articoli da matrimonio (vengono utilizzate come porta confetti!!!). Le ho riempite con: cacao, zucchero, cannella, peperoncino e granella di nocciole. Ho scritto un bigliettino con la ricetta della cioccolata calda alla cannella e al peperoncino, che abbinate insieme permettono di gustare una merenda un po’ diversa dalle solite. Ho infiocchettato il tutto e regalato con tanto amore <3



Io ci tenevo a realizzare un regalo dolcioso, ma le idee possono essere tantissime: potete riempire le fialette con diversi tipi di , o con le spezie o addirittura con i sali differenti!!


Ad alcuni potrà sembrare un regalo piccolino, ma rispecchia perfettamente ciò che amo in un regalo:
- handmade
- fatto con il cuore
- originale!!!

Ad accompagnare tutto, poi, non ho saputo rinunciare ai fantastici bigliettini di machedavvero: non sono troppo belli?!?

E voi, quali idee avete utilizzato per i vostri regali natalizi?

Tendenze DIY: zaino fai da te

Posted by in diy, project

Dopo essere stato sdoganato negli anni ’80 sulle passerelle, anche in queste ultime stagioni lo zaino ha fatto parlare di sè tornando a posizionarsi come accessorio di tendenza negli outfit urban – casual.


Già presente nelle collezioni primavera estate 2012 e affermato nelle attuali, nelle prossime due stagioni lo zaino segnerà un vero e proprio boom nello streetwear, scacciando via borse e tracolle dagli armadi fashion di uomini e donne, per sostituirle al 100%. Sono infatti tantissime le versioni in cui lo zaino sta tornando: di cotone, stampato, etnico, di jeans, ma soprattutto di pelle, nera e in cuoio. Piccolo, enorme, a cartella, a sacca o con le tasche laterali, anche le dimensioni e le forme più diverse non mancano, per accontentare e conquistare davvero tutti.


Per non perdere questa nuova tendenza, ho deciso così di creare un post all’insegna del DIY, e proporvi 7 idee per creare uno zaino fai da te ad hoc. Certo, alcuni di questi tutorial sono quasi più adatti a zaini per bambini che per adulti, ma credo che rivisitati, con stoffe più trendy, con dettagli più rock e magari sostituendo la pelle al cotone, possano essere creati dei veri e propri zaini fai da te di tendenza, come quelli che troveremo a brevissimo in tutti i negozi e, ovviamente, nel nostro armadio.

Quale zaino vi rappresenta di più? Quello riciclato da una giacca?

http://www.abeautifulmess.com/2012/11/plaid-backpack-diy.html

O quelli cuciti a mano pezzo per pezzo?

http://ilgattoselvatico.blogspot.it/2011/04/diy-project-homemade-backpack.html 

http://sincerelykinsey.blogspot.it/2012/07/tote-to-backpack-diy.html

http://sewtospeak.blogspot.it/2009/08/petite-pack.html

http://www.trashtocouture.com/2012/10/diy-backpack.html


Io adoro questo, cioè uno zaino rivisitato con la stoffa a fiorellini….

http://www.themoptop.com/2012/04/floral-backpack-diy.html

Ma in assoluto la mia preferita è la cartella a zaino in velluto!!! *_* 

http://pineneedle-collective.blogspot.com.au/2012/07/diy-satchel-bagbackpack.html
Non ho resistito a postare questi tutorial anche se sinceramente non so se sarei in grado di realizzare uno zaino fai da te al 100%! Ma voi, in caso, quale vorreste saper fare?!

Come fare un bracciale: 5 idee da copiare

Posted by in diy, project

Oggi un post dedicato al DIY ma soprattutto a tutte coloro che si sentono sempre un po’ incapaci a metter mano al fai da te. Quindi niente macchina da cucire, niente passaggi impossibili, niente progetti lunghi. Insomma, niente istruzioni trascendentali alla Mucciaccia (“E adesso, procuratevi la punta della Torre Eiffel. Fffffatto?!?!”), ma solo tanti e bei tutorial colorati per spiegarvi come fare un bracciale, ovviamente fèsciòn e in linea con le ultime tendenze!


Come già visto nell’elenco delle tendenze2013, care romanticone arrendetevi perchè le borchie da punk faranno da padrone. Ecco due spiegazioni su come fare un bracciale imitando i prodotti proposti da Asos. 

TutorialAsos 

Tutorial - Asos

Per le “voglio un bracciale ora-adesso-subito”, ecco un tutorial davvero elementare. Da provare assolutamente: anche questo viene venduto su Asos, ma sicuramente è molto più divertente realizzarlo con le proprie mani e soprattutto personalizzarlo a proprio piacimento! Le spiegazioni sono talmente semplici da essere facilmente intuibili da una sola immagine!

Dogeared

Ecco un modello che invece andava tantissimo qualche anno fa, ma sembra non esser passato di moda. L’esempio brandizzato, di Disney Couture, è stato riprodotto da Erin di Carosello Blog, in una versione che utilizza magliette e vecchi ciondoli.

Che ne pensate del pezzo di Marni, in vendita su Yoox a 155 euro? Sinceramente, la versione fai da te mi piace addirittura di più!

Si alza un po’ il livello di difficoltà, ma penso che le istruzioni siano abbastanza chiare da sembrar semplici anche a chi vuole capire come fare un bracciale per la prima volta! Ecco la presentazione di RunWayDiy:

E se avete sentito parlare della collaborazione tra Jaclyn Mayer e Orly Genger, e vorreste davvero acquistare quel bracciale in edizione limitata a 140 euro, ma il portafoglio vi guarda in cagnesco, ecco che arriva in soccorso un tutorial di inspiration realisation a cui ispirarsi! 


Facilissimissimo, pezzi acquistabili nei negozi di perline\articoli di belle arti, colla a caldo amica forever e fili da barca. Voilà

Che ne dite? Vi sono piaciute queste idee su come fare un bracciale? E qual è il vostro tutorial preferito? Fatemelo sapere nei commenti!!

[Diy interview] La bottega di Zanzu

Posted by in diy, project

Oggi voglio presentarvi un marchio che ho scovato in rete e di cui mi sono innamorata! Sto parlando della Bottega di Zanzu, dietro alla quale si nascondono due sorelle siciliane che realizzano gioielli, borse e abiti unici e dal tono vintage che adoro!!

Le vostre creazioni hanno un tono decisamente romantico e retrò, a chi o cosa vi ispirate quando create? Le nostre fonti d’ispirazione sono molteplici, ci piace viaggiare ed osservare e con questo non vogliamo certo dire che bisogna per forza prendere un aereo e allontanarsi migliaia di km solo per ottenere l’Idea con la i maiuscola. Certo, questo non ci dispiacerebbe! Ma è ovviamente impossibile. In realtà tutto in giro è fonte d’ispirazione, basta solo cogliere le sensazioni che il mondo riesce a regalarci. Potrebbe sembrare il punto di vista di un’inguaribile romanticona con la gravante dell’ottimismo, ma a volte basta davvero poco. Girarsi per strada e notare come da un fotogramma una donna che sfreccia elegantemente sulla sua Graziella, sfogliare delle vecchie e nostalgiche riviste, visitare un mercatino delle pulci o starsene seduti in un bar sorseggiando cioccolata calda interpretando gli stati d’animo della gente che ci sta attorno.


Tra i materiali che utilizzate coesistono stoffe, catene, pietre dure, ciondoli… qual è il processo creativo che porta all’accostamento dei materiali e alla realizzazione dell’oggetto finito? Quando progettiamo una collezione evitiamo sempre l’effetto déjà vu. Ci piace pensare che i nostri accessori abbiano uno stile proprio, facilmente riconoscibile e soprattutto unico. Per questo motivo sperimentiamo a lungo l’unione di materiali insoliti mixando sete vintage con bagno oro, pietre dure con resina, senza mai trascurare il lato giocoso dei nostri monili. Questo comporta una grande perdita di tempo e di pazienza, ma alla fine il gioco ne vale la candela.

Che valore hanno, per voi, la creatività e l’artigianalità? Per noi la creatività è una dote innata, è ciò che ti permette di ideare e poi creare ciò che gli altri si limitano a guardare. Senza una buona manualità però la creatività ha dei forti limiti e per noi hanno quindi un valore immenso entrambi, altrimenti ci si sentirebbe monchi e impediti.

Osservando i vostri lavori, si percepisce un’atmosfera estremamente vintage. Con una macchina del tempo a disposizione, in che anno vi fareste lasciare? La nostra passione per il vintage è sempre stata viva in noi, anche quando veniva  ancora etichettato con i termini italiani “seconda mano” o “usato”. Fin da piccoline, io e mia sorella Laura stavamo ore ed ore a sfogliare e commentare gli album fotografici di famiglia. Ci piaceva moltissimo contemplare le mise anni 50 e 60 di nostra madre e spesso finivamo col rimproverarla per non aver conservato gelosamente i suoi abiti migliori e le sue micro clutch da cerimonia. In quegli scatti  era palpabile una quotidianità femminile estremamente elegante e tutto sembrava essere disegnato da linee morbide, ben lontani dal freddo casual dei nostri giorni. Ecco, noi ci catapulteremmo volentieri proprio in quell’epoca.


La bottega di Zanzu produce davvero ogni genere di accessorio: borse, orecchini, collane e anche degli abiti. Qual’è in assoluto l’oggetto che più amate ideare e realizzare? Non è facile poter scegliere, ci piacerebbe anche creare altro. Ad esempio una collezione di oggetti per la casa o per i bambini. Non finiamo mai di fantasticare, anche se alla fine ci piace da matti ideare e realizzare proprio i nostri bijoux.

Il pezzo che, negli anni, vi è stato maggiormente richiesto ed è stato più apprezzato? Non c’è un pezzo in particolare, ma pensiamo che sia piuttosto un soggetto a suscitare maggiore interesse. Stiamo parlando del passerottino, leitmotiv delle nostre collezioni. Non potremmo mai rinunciare a qualche pezzo col passerottino nelle nostre collezioni, anche perché per noi è il simbolo della leggerezza e della giocosità che molte donne vorrebbero avere.


A chi sognate di veder indosso le vostre creazioni? Beh…è facile! A tutte!!


Avete moltissimi fan e numerose testate online e non hanno parlato di voi: come mai la scelta di non aprire uno shop sul web (ad esempio su un portale come Etsy)? In realtà per un breve periodo siamo state presenti anche su Etsy, ci siamo dovute allontanare per un po’ solo per motivi prettamente tecnici, ma presto ritorneremo con la prossima collezione.

Anticipazioni sulla nuova collezione e progetti in cantiere? Stiamo  già lavorando alla nuova linea di borse. Quest’anno non ci saranno infatti solo le eleganti clutch minaudière realizzate con tessuti vintage, ma anche pratiche maxi bags perfette per il mattino e per i momenti relax. In progetto ci sono anche numerose collaborazioni con alcuni negozi sparsi qua e là in Italia, così le nostre amiche potranno toccare dal vivo le nostre creazioni e valutare al meglio i loro acquisti.


I vostri sogni nel cassetto? Se sono sogni allora bisogna esagerare e magari pensare a tanti piccoli punti vendita La Bottega di Zanzu nel mondo. Senza strafare però, altrimenti i nostri accessori non potranno più essere handmade e senz’altro perderebbero il loro senso.

Riferimenti: 
Facebook: La bottega di Zanzu
Blog: www.labottegadizanzu.blogspot.com
Mail: labottegadizanzu@gmail.com

Io e La bottega di Zanzu siamo curiosissime di sapere cosa ne pensate di queste collezioni deliziose!! Aspettiamo i vostri commenti!! :-)

Dimmi che gonna hai, e ti dirò chi sei

Posted by in diy, project

Caldo, freddo, afoso, freschetto. Come ogni Settembre, la crisi su cosa indossare è dietro l’angolo: non così caldo per gli shorts, non così freddo per i jeans… e quindi? Cosa metto? Gonne. Lunghe o corte a seconda dell’occasione, con o senza calze a seconda delle temperature. Non potevo quindi farmi sfuggire l’occasione di fare un post tutto dedicato a loro, al capo femminile per eccellenza, ovviamente rivisitato in chiave DIY, per un post dal sapore di “dimmi come ti piace fare una gonna, e ti dirò chi sei“. Ok, fine dei deliri… e macchina da cucire alla mano!


1)Ma ‘ndo vai se il peplum non ce l’hai

Peplum skirt 


L’avevamo già studiato nelle tendenze 2013 fai da te: sto parlando del volant, peplum o comelovoletechiamare. Da applicare su top e vestiti, è perfetto anche per fare una gonna che rispecchi i trend della stagione, ma che aiuti anche a nascondere quei fianchetti un po’ così

———————————–———————————–
2)We go together like ramma lamma lamma ka dinga da dinga dong 

Circle skirt

Hanno consumato la cassetta di Grease, hanno trascinato i genitori a vedere la Cuccarini saltellare vestita da Sandy, hanno spulciato nel cassetto delle nonne in cerca di vecchi cimeli. Lo sanno: sarebbero dovute nascere negli anni ’50, ma sono arrivate tardi. Il rimedio c’è, basta fare una gonna a ruota ed ecco che già ci si sente un po’ più vintage!
———————————–———————————–
3) Io ho fatto la scout e mi arrangio con quello che c’è


Draped skirt

Hanno acceso il fuoco con due legnetti sotto la pioggia, hanno camminato sui ponti tibetani, hanno mangiato cose che neanche Bear Grylls. Figurati se si lasciano spaventare da un pezzo di stoffa! E così, all’ultimo momento, con una sciarpetta che passava di lì per caso, ecco che si fanno una gonna dell’ultimo minuto!
———————————–———————————–
4)Ops non ho fatto la ceretta


Maxi skirt
La chiamata dell’ultimo minuto, l’estetista in ferie, la totale spensieratezza delle vacanze che ti fa ritrovare davanti all’armadio, con delle piante rampicanti felicemente adagiate sui tuoi arti inferiori. Nonsepoffà. Per fortuna, la moda è amica e lancia le tendenze delle gonne lunghe. Ecco come fare una gonna maxi (e nascondere che deriviamo davvero dalle scimmie).

———————————–———————————–
5)Quello che non metti buttalo via” “COOOOOOOOOOOOSAAA?!?”



Tee skirt 

C’era una volta la storia di una maglietta che voleva fare la modella gonna. C’era anche la storia di una mamma che voleva buttare via i vestiti della figlia per fare spazio nell’armadio. Tzè. Ingenua!! Per la serie del “nonsibuttavianiente“, ecco come fare una gonna trasformando una maglietta!

E vooooi? Che tipo di gonna donna siete? :D