reallife

Capodanno tra mainstream e frivolezze

Posted by in capodanno, reallife

Ci siamo, il giorno del mainstream! Lo dovrebbero ribattezzare così, altro che San Silvestro – vigilia – Capodanno. Un grande déjà vu di cose già fatte, dette, viste. Ed è impossibile uscirne! Siamo vittime, ogni anno, del più grande flashback della storia mai esistito prima. Avanti, vi sfido a non aver fatto resoconti di questo 2013, o di aver tentato di sfuggirne con la frase “quest’anno niente tirata di somme” pensando di essere originali… e niente, già detto pure quello, accidenti.

capodanno mainstream (altro…)

Settembre Purgatorio

Posted by in reallife

Aspettavo un giorno del genere di brutto tempo per scrivere il primo post qui, sulla nuova casetta chiamata WordPress. Sto ancora finendo gli ultimi aggiornamenti, come sto ancora sistemando le ultime cose tirate fuori dalle valigie, sto ancora organizzando le nuove attività a lavoro, sto ancora… e così anche il tempo: sta ancora smaltendo gli utlimi caldi, e intanto manda giù pioggia manco fossimo in terra inglese (comunque, sono disposta a prendermi un po’ di pioggia, se ci mandi pure TopShop, Urban Outfitters e Primark, così, tanto per dire).

settembre-purgatorio (altro…)

Scooter dotati VS Pussy dotate

Posted by in reallife

Metti una sera dopo cena. Metti che è venerdì. Metti che è cominciata l’estate con un mese di ritardo e puoi finalmente uscire e andare a bere qualcosa all’aperto ma soprattutto metterti qualcosa di estivo rimasto chiuso nell’armadio per troppo tempo. Metti che tra te e il locale c’è una strada a scorrimento veloce. Metti che il tuo cavaliere, invece che con il cavallo si presenta con lo scooter o moto chicchessia. Metti che non sei una di quelle fighe di tumblr piena di tatuaggi e shorts con gambe da paura felici di sedersi dietro alla moto non temendo una ustione di 1 grado al polpaccio a contatto con la marmitta.
 

(altro…)

L’amore Vero.

Posted by in reallife

Un post forse un po’ troppo serio. Ma a cui tengo, tantissimo. Un post forse un po’ troppo melenso, anche. Ma quando una cosa la sento dentro, non la riesco a contenere e mi scappa da tutte le parti. E così vi beccate pure un post che non parla di moda, nè di design, nè di viaggi o di bellezza, ma d’amore.

Il video è di un paio di settimane. Lo adoro, e ogni tanto lo riascolto. L’ho condiviso su ogni social possibile, e oggi lo voglio condividere anche qui. Con una richiesta: andate oltre le vostre considerazioni – positive o negative – su Tiziano Ferro. Andate oltre il cantante, oltre i vostri giudizi sulla sua musica, oltre i vostri gusti, oltre. E ascoltate. Ogni singola parola, ogni sguardo, ogni tremolio della voce. Perchè questi pensieri devono entrarvi nel cuore e nel cervello, e non uscire più.

“…io non sopporto le persone quando parlano di amore non corrisposto: io penso che l’amore vero sia un sentimento che non si può auto-alimentare. L’amore per me di base è la grande stima che hai e che ricevi, che concedi e che hai in dono. Quindi io penso che quando c’è un amore nn corrisposto si può parlare di attrazione, di grande infatuazione, di ossessione, ma secondo me l’amore vero non è soltanto quello che tu provi come pulsione verso qualcuno, è uno scambio di qualcosa. [...] Se c’è una cosa di bellissimo che mi ha lasciato questa storia è che io mi sono scoperto come mi volevo scoprire: persona monogama. Ed è la cosa che più mi preme spiegare alle persone che non sanno cosa vuol dire questa strana e contorta parola che spesso ci spiegano come scelta sessuale, ma che in realtà è una dimensione sentimentale. L’omosessualità è sempre amore, amore vero, amore che ti consuma e ti priva esattamente come ti da nel bene un amore propriamente conosciuto come quello eterosessuale da sempre…”

Le mille bolle blu

Posted by in reallife

Succede che è tanto che non scrivo, ma succede anche che ho voluto fare delle modifichine-ine al blog che volevo fare da tempo: ora il menù è più completo poichè nasconde tante belle etichettine a discesa che vi permettono di scegliere meglio la categoria di post da leggere. E poi succede che presa dalla mania del cerchio – perfetto, il blog mi si è riempito di bolle. Per fortuna no, niente virus nè vaccino, ma tanti bei bottoni per accedere a facebook, twitter e instagram, invece che i soliti stream. Sto ovviamente parlando dei bottoni che trovate qui a destra!



 

E come potevo fare un post “nerdoso” ( N, ho detto N, no E M M E ) senza queste tre immagini? Voglio la gigantografia del gatto qui sopraaaa


Tornando alle mille bolle blu, non so ancora se mi convinvono al 100% per via del tanto spazio bianco, ma come prima versione mi soddisfano!



Buon weekend <3