#food

Cibo divertente per il primo di Aprile!

Posted by in food, lifestyle

Si avvicina il primo Aprile (domani!) e quindi l’immancabile giornata dedicata agli scherzi di pesce d’aprile! Personalmente non ho mai amato spaspodicamente questo giorno (ok, non impazzisco in generale per gli scherzi!), ma girando per la rete ho trovato tante idee originali che potrebbero essere realizzate per cucinare del cibo divertente per far passare un pomeriggio diverso ai bambini, o tra gli amici, o da utilizzare come veri e propri scherzetti a cena con i vostri amici.

Voglio proporvi quindi delle ricette divertenti (e non il semplice caffè con il sale anzichè lo zucchero) che potrebbero rallegrare questa prima domenica di Aprile e le future feste dei bambini, che già immagino si sbellicherebbero dalle risate a trovarsi davanti a una di queste situazioni (quasi quasi questo post lo propongo alla prossima edizione di Chi ha incastrato Peter Pan, per stuzzicare quei poveri bimbi vittime dei giochetti proposti sotto le telecamere)!

Rimpolpiamo quindi la mia sezione cucina, per ora contentente solo ricette per cucinare il pesce spada e rustici di pasta sfoglia, con questa carrellata di cibo divertente che sono sicura farà sorridere anche i più grandi e imbronciati.

Iniziamo con l’aranciata imbevibile, ma mangiabile! Nei bicchieri infatti, anzichè inserire il liquido, si potrà far colare della gelatina da far raffreddare in frigo, ovviamente aggiungendo una cannuccia dentro per far sembrare il succo più realistico!

undrinkable juice
Sempre parlando di liquidi, lo scherzo del latte blu potrebbe far cominciare la giornata con un sorriso diverso dal solito: con una confezione di latte di cartone o comunque non trasparente, basterà aggiungere al latte del colore per cibo, ovviamente del colore che preferite! Questo scherzetto, potrebbe essere anche l’ideale per realizzare delle bevande colorate per una festa a tema!

martha stewart

Lo scherzo perfetto per quest’anno in cui il giorno di pesce d’aprile è anche vicino a Pasqua, potrebbe essere quello con delle uova e, di nuovo, la gelatina. Svuotando il contenuto dell’uovo, potrà essere sostituito con della gelatina liquida che, una volta raffreddata, riempirà il nostro uovo facendolo apparire come normalissimo.

oh happy day
Per finire, il mio cibo divertente preferito: una bellissima porzione di cupcakes come seconda portata! Ovviamente, si tratta di cupcakes “finti”, realizzati con una bella polpettona e la maionese!


family kitchen
Che ne pensate? Non sono perfetti per una cena con i bambini?

Ricetta per un primo piatto facile, veloce e gustosissimo con il pesce spada!

Posted by in food, lifestyle

Un’altra ricetta per cominciare questa settimana con l’acquolina in bocca. Vi posso assicurare che, se riesce anche a me, è davvero un primo piatto semplice da preparare ma davvero, davvero gustoso!!

Questa facile ricetta è nata seguendo solo l’istinto: a luglio estate ero in Inghilterra senza mammà e per non morire di fame e colesterolo mangiando piatti pronti dei supermercati inglesi, ho deciso di cimentarmi con l’unico cibo genuino che amo e che ho trovato anche lì: il pesce



Dopo aver racimolato gli ingredienti che avevo in frigo, è nato questo piatto che è piaciuto talmente tanto ai miei coinquilini e al mio ragazzo, che tornata in Italia mi è stato chiesto il bis!!!
Ecco cosa serve per 2 persone:
– 200 gr di pasta (consiglio: linguine)
– Pomodorini (io 4 ne avevo e 4 sono bastati)
– Olive nere denocciolate qb
– 1 fetta di pesce spada (150 gr circa)
– Olio qb
– Sale qb
– Peperoncino: a scelta
– Prezzemolo: a scelta


Preparazione:

Pulire il pesce spada sciacquandolo abbondantemente sotto l’acqua e rimuovendo la pelle attorno alla fetta.
Tagliare a cubetti il pesce spada e metterlo in una padella precedentemente bagnata d’olio. Prestare attenzione alla cottura del pesce spada: è necessario non farlo asciugare troppo per non renderlo stopposo.


Negli ultimi minuti di cottura del pesce, aggiungere i pomodorini tagliati in 4, le olive nere già denocciolate e il sale.
Scolare la pasta uno o due minuti prima il tempo di cottura necessario cercando di conservare un poco del liquido di cottura.


Rovesciare la pasta nella padella con il preparato e mantecarla aggiungendo prezzemolo tritato e peperoncino a piacimento. Attenzione a non alzare eccessivamente la fiamma per non far asciugare il sughetto che si sarà creato sul fondo. Qualora questo avvenisse, aggiungere un paio di cucchiaiate dell’acqua di cottura della pasta precedentemente messa da parte.


Servire e… gustare!!!




Allora: che ne pensate di questa facile, veloce e buonissima ricetta?!

Rustici con wurstel

Posted by in food, lifestyle

Buongiorno!!!

Allora, come è iniziato questo 2012?? Spero nel migliore dei modi per tutti… 

Io ho passato un capodanno davvero sereno, tra amici e sconosciuti con i quali però si è creata una perfetta armonia, chiacchierando e raccontandoci storie, sorridendo e, perchè no, mangiando e bevendo (ovvio!!).

Per quanto riguarda il “mangiando” devo dire di aver contribuito in minima parte creando un piccolo antipasto che ha riscosso un notevole successo: i rustici con i wurstel

Niente di più semplice, niente di più effetto! 

Ingredienti (per circa 30-40 mini rustici)
– pasta sfoglia (vi consiglio quella Buitoni, migliore rispetto a quella Rana)
– wurstel (una confezione da tre “grandi”)
– un tuorlo d’uovo
– teglia e carta da forno (spesso già inclusa nelle confezioni di pasta sfoglia)
– forno (!!!)

Procedimento

– stendere la pasta sfoglia sulla carta da forno e posizionarla in una teglia. 


– aprire i wurstel e, uno alla volta, arrotolarli nella pasta sfoglia.

– tagliare a pezzetti i wurstel ricoperti di pasta sfoglia e posizionarli sulla teglia ben distanti l’uno dall’altro.

– sbattere un tuorlo d’uovo in una ciotolina e con un pennello da cucina spennellare i rustici.


– mettere in forno a 180° per circa 20-25 minuti.

MANGIARE!!!

Consigli:
– sono buoni sempre, caldi ancora di più
– se avete più tempo, invece di arrotolare i wurstel e tagliarli direttamente già avvolti nella pasta sfoglia, tagliate i wurstel a parte e fate tanti quadratini di pasta sfoglia in cui poi avvolgere i pezzi di wurstel tagliati. 
– ricorda: in forno la pasta sfoglia si gonfia tantissimo!! quindi se i pezzi di wurstel vi sembreranno troppo grandi rispetto alla pasta, considerate che poi questa diventerà bella cicciotta 🙂
– se vi avanza della pasta sfoglia, provate a “impacchettare” con delle striscioline di pasta delle alici o dei pezzetti di salmone… verranno gustosissimi anche questi 🙂

Buon appetito!!

Posted by in lifestyle


Oggi, un post goloso…

Ai fornelli, ahimè, sono una catastrofe umana, tuttavia nei dolci riesco spesso ad avere la mia rivincita… e così ecco la ricetta più facile del mondo ma anche più buona e che mi riesce meglio 🙂

La ricetta viene direttamente dal vecchio ricettario della mia bisnonna, donna abruzzese che ha avuto la fortuna (?) di vivere fino a 102 anni,
quando io avevo più o meno 10 anni. Per i primi 10 anni della mia vita quindi il mio palato ha potuto deliziarsi di questo dolce che amavo alla follia, ma che mia mamma non mi voleva mai far mangiare visto che è una botta calorica unica.

Cresciuta, sono riuscita a impossessarmi della ricetta e ora sforno salami a più non posso!! 😀 no vabbè, non esageriamo ma devo dire che appena c’è occasione ecco che preparo questa delizia dandogli le forme più varie (diciamocelo, il colore e la consistenza, con la forma lunga e tozza di un salame, fanno pensare a tutto tranne che a una cosa buona…)!

La mia ricetta è leggermente diversa, nel senso che il liquore io non lo metto mai, tuttavia per fedeltà alle antiche tradizioni culinarie della mia bisnonna la trascrivo così come è arrivat
a a me!


Ingredienti:
– 200 gr zucchero
– 2 uova
– 50 gr cacao
– 150 gr noci a pezzettini
– 250 gr biscotti spezzettati
– 100 gr burro sciolto
– 2 cucchiai liquore dolce

Procedimento:
Per prima cosa tritare le noci, spezzettare i biscotti (io li avvolgo in uno strofinaccio e ci passo sopra il matterello più e più volte, fino a che non si creano pezzetti molto piccoli. Mi raccomando a non lasciare pezzi di biscotto troppo grandi!!) e sciogliere il burro in un pentolino.

Battere in una terrina le uova e lo zucchero, aggiungere il cacao, il burro sciolto ed il liquore. A questo punto aggiungere le noci ed i biscotti e mescolare ben bene. Vi sembrerà di aver messo troppi biscotti e che il cacao non si vede più, ma fidatevi: continuate a mescolare finché non ottenete una pasta color cacao compatta. Solitamente inizio questo procedimento con un cucchiaio e lo termino a mano (utilizzando dei guanti: oltre ad essere più igienico vi eviterà di trovarvi pezzi di cacao e biscotto infilati ovunque sotto le unghie!).

A questo punto la mia bisnonna creava dei salami che arrotolava in carta stagnola cosparsa precedentemente di zucchero. Dopo lo conservava in freezer per un paio di ore prima di servirlo.

Io invece creo numeri o smile o disegni senza arrotolarlo nella stagnola né nello zucchero, tuttavia è necessario creare forme lineari e compatte senza fratture, spaccature o biscotti che spuntano! Per motivi di spazio lo conservo in frigo, anche se sarebbe meglio metterlo almeno all’inizio in freezer e poi nel caso, una volta servito, SE AVANZA (difficile), lasciarlo anche solo in frigo!


ps.: nelle foto, il 20 era originariamente senza smarties, quindi quando li ho voluti aggiungere era ghiacciato e mi dispiaceva rovinarlo facendo pressione con i confettini, così ho aggiunto un sottile strato di nutella come “colla” alimentare 🙂