#negozi

Negozi vintage a Londra

Posted by in around, travel

Prima regola dell’amante del vintage: andare a Londra. Perchè c’è poco da fare, pure se i vestiti sono i nostri, e intendo nostri firmati italiani, poi ce li compriamo lì, nella patria dei bei negozi. Che poi, in realtà, io per il vintage ho una sorta di rifiuto non voluto, che mi impedisce di lasciarmi andare tra pizzi e merletti di tempi lontani. Quell’odore di vecchio che probabilmente molte di voi amano, a me fa pizzicare il naso, e il domandarsi quale romantica storia si cela dietro ad ogni abito a me fa tristezza… ed è così che io il vintage me lo guardo dalle vetrine, sperando un giorno di riuscire pure a comprarlo! In ogni caso, in quale vetrine londinesi? Ecco un bell’elenco che potrebbe tornarvi utile per la vostra prossima ondata di shopping per negozi vintage a Londra.

La prima regola dell’amante del vintage in viaggio a Londra, invece, è quella di andare a Brick Lane. Dopo una rapida (rapida?) visitina ai mercati di Spitafield, Brick Lane e Sunday Up, infatti, potrete dedicarvi al vostro shopping vintage londinese semplicemente passeggiando per 2-3 vie di questo quartiere. 

Prima tappa? Nel nuovo (ha aperto poco più di un anno fa) mega- store chiamato “Blitz” (55, Hanbury Street), un tempio a due piani del vintage che conserva cimeli di ogni genere, da tute mimetiche a all star, da borse di pelle a giubbini da baseball, da vecchie camicie modificate a romanticissimi vestiti retrò. Nota non da trascurare: un magnifico bar dove parcheggiare il proprio fidanzato stremato. 


Sempre su Hanbury Street, al numero 15, si trova invece uno dei negozi più famosi, Absolute Vintage, che saprà soddisfare al 100% le amanti delle borse vintage. Zaini, zainetti, tracolle e valigie divise per colore di ogni epoca e prezzo, ma anche selezioni di foulard a 1 pound, scarpe di ogni genere e t-shirt anni ’80. 

Se invece cercate un negozio vintage a Londra che proponga sì pezzi vintage, ma anche qualcosa di originale, modificato e riciclato, dovete dare uno sguardo a Rokit, al numero 101 di Brick Lane, che con il brand “Rokit Recycled”, realizza borse e accessori da stoffe e pelli vintage riciclate.


Per concludere, imperdibile è Cheshire Street, una traversa di Brick Lane: un negozio vintage dopo l’altro con pezzi unici e prezzi contenuti. Tra tutti, Beyond Retro, una catena di negozi vintage presenti non solo a Londra, ma anche a Brighton e Stoccolma. 

E voi? Avete altri negozi vintage a Londra da consigliare?

Il paradiso esiste… ed è scontato.

Posted by in around, Roma

Esatto. Entrare in uno showroom pieno di vestiti, per me è il paradiso. Se poi i capi sono anche scontati, allora ho davvero trovato il mio centro del mondo. 

Nella continua, estenuante e difficile ricerca di luoghi che possano farmi amare questa città (la mia!) non dico per farmi cambiare opinione ma almeno per farmi rivalutare un pochino una capitale che sembra fatta solo (si ho detto solo) di monumenti e poche opportunità, mi sono imbattuta in Samples

Ma facciamo un passo indietro. Passeggiando per le vie di un quartiere residenziale mi sono ritrovata in un negozietto dal sapore originale e particolare che ha colpito subito il mio occhio in cerca di stranezze. 


Da qui, la scoperta: il negozietto è l’outlet di uno showroom che, rullo di tamburi, vende abiti di C A M P I O N A R I O. Esatto. Abiti freschi di stagione come il cocomero d’estate, venduti a prezzi scontati. Come fare tombola e tombolino, che poi non si potrebbe.


E così mi sono armata di macchina fotografica e sono andata a scoprire questo piccolo paradiso racchiuso in un garage, dietro un cancello, in una piazza deserta, fuori dal mondo. Ma si sa che come la spada nella roccia, l’isola del tesoro e l’anello di Gandalf, i tesori più belli sono quelli più difficili da raggiungere (tanto da doverci tornare due volte, perchè la prima l’ho trovato chiuso. Che vi serva da lezione: chiamate prima di andare che prendere appuntamento è meglio).


E insomma, alla fine ce l’ho fatta e mi sono lanciata tra vestiti, gonnelline e maglioni di Hoss Intropia, Betty Blue, Poems London, Aniye By, Full Circle, Grifoni Denim, Mina UK, ma soprattutto: 5Preview *_*


E dire che ero pure indecisa se condividere questo paradiso con voi, ma infondo è quasi Natale e così vi regalo questa perla da aggiungere subito subitissimo agli indirizzi da visitare e svuotare non appena ci si ritrova lo stipendio accreditato(ecco, appunto… e infatti domenica sono tornata a casa a mani vuote).


Non da meno, per venire incontro a questi portafogli bucati già dal primo del mese, giovedì 6 dicembre si terrà un aperitivo al quale siete tutti invitati dalle 18.00 alle 20.00 dove i prezzi (già scontati essendo di campionario), riceveranno un ulteriore 20% di sconto!!!

Purtroppo non sarò presente all’evento, ma sono sicura di incontrarvi lì a gennaio, quando saremo tutte a sgomitare per i nuovi campionari primaverili!!!


Ecco tutti i riferimenti:
Piazza Azolino Hazon 19 00144 Roma
+39 06 89568450  info@samples.it



che ne pensate, vale la pena farci un salto? 😉

Finalmente: negozio Cos (H&M) a Milano

Posted by in around, fashion, shopping, travel

Sbarca in Italia il brand “Collection of Style”, o meglio “COS”, del gruppo Hennes & Mauritz. Lo store, a tre piani, sarà situato in Corso Venezia, nel rinomato quadrilatero della moda, ovviamente. L’apertura è prevista tra un mese, a Maggio, ma l’attesa è già tanta e il marchio non si è fatto sfuggire l’occasione del Fuori Salone per incrementare la sua popolarità.

In questi giorni Cos ha infatti allestito un pop up store, un cubo  scomposto di legno con 35 pezzi della collezione primavera-estate, situato nello Spazio Albanese, con due obiettivi di comunicazione: sfruttare la visibilità che la settimana del design offre, e comunicare lo stile e gli arredi che caratterizzano i negozi in tutto il mondo: creativi, futuristici, minimal.

Rispetto ad H&M, Cos è considerato un brand di alta gamma, anche se a mio avviso lo posizionerei in una fascia intermedia: capi di alta qualità, ma prezzi ancora accessibili rispetto alle etichette luxury. Il design inconfondibile del brand è contemporaneo, moderno e chic, sensibile anche ai più piccoli dettagli e attento agli accessori curatamente selezionati per essere in linea con le tendenze del momento.

La collezione primavera estate che potremo vedere nel negozio Cos a Milano può essere visionata (e acquistata) sul sito: i prezzi a mio avviso sono più che accessibili, e spero vivamente restino questi anche per la filiale italiana. Top e magliette tra i 20 e i 40 euro, pantaloni e gonne tra i 59 e i 79, gioielli che non superano i 30. 



L’unico capo che ho di questo brand è un maglione acquistato a Brighton la scorsa estate, e da quel momento mi sono pentita amaramente di non aver comprato nient’altro dal design nord europeo tipico di questi capi, che reputo davvero unici tra le linee più accessibili. Cosa correrò ad acquistare quando aprirà il negozio COS a Milano? Ecco qualche idea:



1. T-shirt stampatacon collo stondato e maniche 3 /4. Costo: 25 €

New York, agosto 2010: parte 2

Posted by in travel

Qualche indirizzo per lo shopping…

Patricia Field 302 Bowery
sito web
Un posto decisamente stravagante, dove sono riuscita a comprare comunque qualcosa di mettibile e per di più scontato.. non sono riuscita a resistere a non portarmi a casa qualcosa di quel negozio!! Fatevi un giro sul sito e capirete cosa intendo!

Urban Outfiters 628 Brodway

Io questo posto lo amo a prescindere da ogni cosa, quindi per me vale ovviamente un giro. Un “giro” che mi è costato 200 dollari di vestiti, tanto per farvi capire quanto mi piacciono le cose che ha!!
Forever21 Times Square
Nella piazza più famosa del mondo, non farete fatica a trovarlo. E se anche volete resistergli, non ci riuscirete, quando tornando in hotel dopo mezzanotte lo troverete ancora aperto e pieno di gente!!
Build a bear 565 5th avenue
Solo in America potreste trovare un negozio così. Prendi lo “scheletro” di un peluche, lo riempi di ovatta con una macchina, gli ficchi dentro un cuoricino esprimendo un desiderio, lo cuci, e lo vesti scegliendo tra migliaia di vestiti diversi. Poi crei il certificato di nascita, et voilà! Il tuo orsetto su misura. Fantastico da portare come regalo, spendendo un po’ di più rispetto a un souvenir: orsetto + vestitino = 30 dollari
Abercrombie and Fitch 199 Water Street
Non siate così pazzi da andare in quello sulla quinta. Forse è più bello, grande e suggestivo (noi ci siamo rifiutati categoricamente di entrarci), ma per vederlo dovrete fare una fila kilometrica, e non troverete nessun capo scontato. Non pensate di trovare i super saldi convenienti eh, ma almeno in quello a water street qualcosina come magliettine ecc le troverete, e per un regalino fanno sempre la loro figura.
DuaneReade OVUNQUE!!!
Vi segnalo questa catena, che secondo me ha migliaia di punti vendita solo a Manhattan, che vi potrà essere utile in caso di acqua, medicine o oggetti per la cura personale.
Victoria Secret diversi punti vendita, il mio scontrino riporta “Herald Square e 34th street”
se siete donne, lo conoscerete per lo stupendo intimo (e costoso) che vende, se siete uomini per le modelle più belle del mondo che questo marchio fa sfilare!!! Comunque, un giro vale la pena, e se vi potete permettere un reggiseno a 50 dollari, compratelo perchè fanno veramente miracoli!!!!
Tiffany Fifth Avenue and 57th Street
6 piani di ciondolini, brillantini e verde acqua. Non avrete problemi a trovarlo, considerando il suo monumentale palazzo sulla quinta, vicino all’apple store e all’ingresso di central park!
Apple town 767 Fifth Ave.
Se siete appassionati della mela morsicata, e se non avete paura di avere problemi in dogana, dovete assolutamente passare di qui. Noi non avevamo intenzione di comprare nulla, ma un giretto per collegarsi a internet dall’ultimo modello di macbook fa sempre piacere!
Woodbury common 498 Red Apple Court, Central Valley
sito web
Da pazzi non andarci. Noi siamo tornati con 10 buste a testa, piene zeppe di cose… un outlet con sconti veri, con marchi veri e assolutamente conveniente grazie anche agli ulteriori sconti che puoi prendere nel punto informazioni all’arrivo. Noi abbiamo utilizzato il pullman che parte dal terminal tra la 42nd street e 8th avenue, 40 dollari se non sbaglio il prezzo del biglietto, ma ne vale davvero la pena!!!

Un uomo non ti tratterà mai meglio di un grande magazzino!

Posted by in travel

Titolo sinonimo di: shopping, shopping, shopping!!!

Inutile dire che, da brava donna, ho la passione per lo shopping, figuriamoci poi se a farlo mi trovo in una città come Londra! E così, con il passare del tempo, ho stilato una lista di quelli che secondo me sono i negozi\luoghi MUST, cioè dove almeno una capatina bisogna farla proprio per forza!

N.B.: OVVIAMENTE questo elenco rappresenta una minima parte di ciò che si può trovare a Londra… o meglio: sono i negozi in cui ho comprato almeno una cosina e quindi ho gli scontrini per ricordarmi nome e indirizzo… OVVIAMENTE (2) se ne conoscete altri suggeritemeli, sarò ben contenta di aggiungerli!!

  • Abercrombie and fitch, 7 burlington gardens: da Piccadilly circus prendere Regent street. Cercare Vigo st. (dovrebbe essere la terza a sinistra). Proseguire fino a incontrare burlington gardens. Burlington termina in Old Bond Street.
  • David and Goliath, 15 carnaby street or 4 Market Place: negozio tee, pigiami e gadgets con stampe simpatiche. Si trova sia su carnaby street sia a Convet Garden.
  • Creative Beadcraft, 20 Beak Street: negozio di perline. Carnaby street termina su Beak Street.
  • Harrods, 87 Brompton Road: I più famosi grandi magazzini londinesi. Tutte le marche di alta moda (E non solo)… da visitare i mille reparti food al piano terra (e magari fermarsi per uno spuntino di ogni tipo, dal sushi ai muffins…)
  • Top Shop, 1 Oxford circus: 5 piani per fare shopping… inutili le descrizione.. spulciare ogni piano!! (il piano -1 o -2, non ricordo, ha anche reparti vintage o cose modificate particolari!)
  • Urban Outfitters, 42 Earlham street or 200 Oxford street: negozio di abbigliamento, per me interessante. Dalla fermata metro covent garden (linea blu) proseguire per neal street. Ad un certo punto la strada si biforca, proseguire per earlham street.
  • Office, 57 neal street: negozio di scarpe più o meno sportive (Hunter, Ugg, Converse…). per raggiungere neal street, vedi Urban Outfitters.
  • Crocs, 48 Neal street: vedi sopra per raggiungere lo store.
  • Uniqlo, 311 Oxford street: negozio abbigliamento capi base. Maglioni, magliette, pantaloni ecc
  • Hamley, 188 Regent street: come ritornare bimbi… mega store di giocattoli, dai peluche ai video giochi… 6 piani di divertimento . Da piccadilly circus proseguire su regent street.
  • Primark, 499 Oxford street: qualsiasi capo di abbigliamento a prezzi ridicoli. Borse a 3 sterline, vestiti a 8. La qualità non è delle migliori (simile a H&M, Bershka, ecc), ma i prezzi sono talmente bassi che non ci si può non far tentare! (N.B. non spaventarsi dalla fila alle casse, scorrono più veloce del previsto!)
  • Lillywhites, Piccadilly circus: paragonabile al nostro Dechatlon, ma mille volte più grande. Scesi a piccadilly circus è impossibile non notarlo.
  • Aldo, 148 & 309 Oxford street (ma presente con altri 6 pv a Londra): Scarpe, scarpe, scarpe!
  • Fred Perry, 14 The piazza, Covent garden
  • Ugg store,34 Long Acre: Scesi alla fermata metro Covent Garden, vi ritrovate su Long acre.
  • Camden Market, metro camden town (linea nera). La fama lo precede!
  • Old Spitalfields Market, Lamb street: mercato molto particolare, presenti diversi giovani stilisti. In particolare, il venerdì è dedicato al “fashion and arts”, mentre il sabato si trova un po’ di tutto. Dalla metro Liverpool street (linea rosa gialla marrone e rossa), proseguire su shoreditch high street. Girare a destra su Spital square e proseguire fino a Lamb street.


–>
link utilissimo!! elenco di tutti i negozi nelle vie principali della città!!